Esplora contenuti correlati

Quarta dose del vaccino Covid -19

4 luglio 2022

Lo spot televisivo

Lo spot radio

Il Ministero della salute, a partire dal 14 aprile 2022, a seguito delle indicazioni di EMA e di ECDC, ha raccomandato la somministrazione di una seconda dose booster, detta “quarta dose”, per anziani e categorie fragili, visto il perdurare dell’emergenza da covid-19, con il rischio che il virus subisca nuove mutazioni e in considerazione del fatto che dopo 4 mesi dalla prima dose di richiamo si manifesta una chiara riduzione della copertura vaccinale.

La somministrazione di una seconda dose di richiamo ripristina la copertura vaccinale ed è fondamentale per la protezione dei soggetti più fragili, più esposti al rischio di malattia grave da covid-19.

Obiettivi

L’obiettivo principale della campagna istituzionale è quello di aumentare il numero dei vaccinati con “quarta dose”, al fine di proteggere la popolazione più fragile e ridurre il numero dei ricoveri.

Target

Le categorie destinatarie della seconda dose booster sono:

  • Anziani over 80;
  • Anziani residenti nelle RSA;
  • Soggetti over 60 con condizioni di elevata fragilità;
  • Familiari e affini delle persone delle categorie destinatarie.

Contenuto dei messaggi

Lo spot è costruito su una scena di stampo prettamente familiare, di un nipote che accompagna la nonna di circa ottant’anni a farsi somministrare la quarta dose di vaccino dal medico curante. Attraverso tale narrazione si vuole mettere in evidenza l’importanza della seconda dose booster, soprattutto per i soggetti più fragili e anziani, per una giusta protezione dal rischio di contrarre il virus covid-19 ancora in circolazione. La voce del medico invita a chiedere al medico di famiglia o a prenotare il richiamo on line. Il claim dello spot, in linea con l’intera campagna vaccinale, è “Facciamolo per noi”.

Strumenti e mezzi

La campagna è diffusa sulle reti Rai (spot tv e radio), sul web e sui social media.

Campagna , Quarta dose , Covid-19
Torna all'inizio del contenuto