Esplora contenuti correlati

Assegno unico e universale

2 marzo 2022

Gli spot televisivi

Lo spot radio

La campagna, promossa dal Dipartimento per le politiche della famiglia e dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, intende far conoscere l’Assegno unico e universale per ogni figlio a carico. L’assegno è entrato in vigore dal 1 gennaio 2022 ed è erogato da marzo 2022. Previsto dalla legge delega 1° aprile 2021, n. 46, l’assegno è stato istituito con decreto legislativo 21 dicembre 2021, n. 230. Il decreto prevede la riorganizzazione e semplificazione dei benefici economici per le famiglie con figli a carico attualmente vigenti, ridefinendo le politiche di sostegno alla famiglia e alla natalità. L’assegno è riconosciuto a tutti i nuclei familiari, indipendentemente dalla situazione economica, per i nuovi nati dal 7° mese di gravidanza e per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni di età.

La campagna si articola in due fasi, con obiettivi e messaggi che approfondiscono le principali caratteristiche dell’assegno.

Obiettivi

  • Comunicare alle famiglie italiane l’introduzione dell’assegno e le modifiche nelle misure di sostegno per i nuclei familiari con figli a carico o nascituri, evidenziando che le misure vigenti saranno sostituite completamente dall’Assegno unico e universale.
  • Informare i cittadini sugli adempimenti necessari per ottenerlo e le date rilevanti.
  • Chiarire che la domanda per ottenere l’assegno deve essere presentata all’Inps o agli istituti di patronato a partire dal 1° gennaio 2022, e che per ottenere l’importo proporzionato alla situazione economica può essere presentata la certificazione Isee. 
  • Mostrare gli importi massimi e quelli minimi dell’assegno.
  • Evidenziare che l’importo aumenta con diverse maggiorazioni per determinate categorie di cittadini (ad esempio per i figli con disabilità, per ogni figlio successivo al secondo, per le famiglie numerose).

Target

  • Target primario: genitori e futuri genitori di età 25-55 anni, giovani famiglie; giovani dai 18 ai 21 anni.
  • Target secondario: amministratori locali, media e opinione pubblica.

Contenuto dei messaggi

Tramite un’infografica dinamica che alterna scritte, immagini e animazioni, lo spot illustra i punti salienti della nuova misura. Il claim della campagna è “I tuoi figli, il nostro futuro”.

Nella prima fase della campagna, lo spot evidenzia la semplificazione, rispetto alla complessità delle precedenti molteplici misure economiche di sostegno ai nuclei familiari, l’universalità, la durata del beneficio, la necessità di munirsi della certificazione Isee se si vuole ottenere l’assegno proporzionato alla situazione economica del nucleo familiare.

Nella seconda fase, oltre ai temi della semplificazione e dell’universalità, lo spot ricorda che l’importo aumenta con diverse maggiorazioni per determinate categorie di cittadini: i figli con disabilità, ogni figlio successivo al secondo, le famiglie numerose.

Strumenti e mezzi

La campagna è diffusa sulle reti Rai (spot tv e radio), in radio, sulla stampa, sul web e sui social media.
Il sito di riferimento è www.auu.gov.it.

Campagna , assegno unico , figli , famiglia
Torna all'inizio del contenuto